Cinque cose che ci aspettiamo di vedere in questo 2017

Cinque cose che ci aspettiamo di vedere in questo 2017

cinque_cose_che_ci_aspettiamo_nel_2017_0

Il 2017 è iniziato da poche ore, e non riusciamo a trovare un momento migliore per fare qualche buon pronostico. Nei nostri 12 anni di attività abbiamo visto davvero di tutto, ma il bello di questo mondo è che riesce sempre a stupirti. Così un po’ per gioco, un po’ per spirito profetico oggi vi parliamo delle cinque cose che ci piacerebbe vedere accadere quest’anno. Tutte ovviamente collegate al mondo dello streetwear.

5) Apertura KITH a Parigi

cinque_cose_che_ci_aspettiamo_nel_2017_5

Se ne parla ormai da fin troppo tempo, e noi tre anni fa abbiamo avuto l’onore di goderci in prima persona il pop-up parigino per il progetto Coat of Arms che durò sfortunatamente solo un paio di settimane. Oggi dopo l’apertura a Brooklyn, Miami e Aspen, sentiamo sia arrivato il momento per KITH di sbarcare in pianta stabile anche in Europa, così almeno potremmo anche risparmiarci le spese doganali!

4) mastermind JAPAN torna a fare quello che sa fare meglio

cinque_cose_che_ci_aspettiamo_nel_2017_1

Dopo la chiusura del brand nel 2014 non ci saremo mai aspettati di rivedere mastermind in giro, eppure Maasaki Homma ci ha ripensato e nel 2016 è tornato con una nuova collezione e delle collaborazioni fiammanti (vedi quella con Bape). In questo nuovo anno ci aspettiamo quindi di riveder tornare in auge il brand, con progetti stabili e ben costruiti a 360 gradi come ci aveva abituato in passato. Tutto diventa più fico con lo skull & bones sopra.

3) Una YEEZY bianca

cinque_cose_che_ci_aspettiamo_nel_2017_4

Premesso che ci siamo veramente stancati di questa YEEZY-mania assillante, continuiamo ad esprimere il desiderio di vedere una benedetta YEEZY bianca. Perché tutto sommato la 350 V2 (hype a parte) è stata davvero una delle più belle creazioni del 2016, e poi le scarpe bianche ci piacciono da morire.

2) Il nuovo brand di Hedi Slimane

cinque_cose_che_ci_aspettiamo_nel_2017_3

Già si comincia a sentire la mancanza di Slimane, che ha definitivamente lasciato Saint Laurent pochi mesi fa. I nuovi lavori di Vaccarello ci lasciano decisamente perplessi (anche sull’originalità delle creazioni), ed al contempo non ne abbiamo ancora abbastanza del look grunge che Slimane ha portato sulla scena. In questo 2017 vogliamo vedere chiaro sul suo destino, se realmente fonderà un brand tutto suo o se si sposterà in una nuova maison.

1) Il grande ritorno della Air Max 1

cinque_cose_che_ci_aspettiamo_nel_2017_2

Nel 2017 la sneaker più bella di tutti i tempi (ndr) compie ben 30 anni. Il punto forte su cui Nike deve continuare a lavorare se vuole recuperare terreno nei confronti di adidas, è senza dubbio il suo heritage e progetti come quello di Acronym sono un esempio lampante di come si può partire da qualcosa di “vecchio” per arrivare a qualcosa di estremamente moderno. Così dopo aver completamente mutilato negli ultimi 8 anni lo shape e la storia della Air Max 1, ci aspettiamo che in questo 2017 possa tornare a brillare. Le voci su un nuovo shape più fedele alla versione OG (di cui anche noi anni fa abbiamo parlato con Nike) sembrano ormai confermate definitivamente, e se ci mettiamo anche un po’ di pepe con qualche collaborazione con vecchie – Patta, atmos – e nuove glorie – Acronym, HTM – davvero potrebbe essere il più grande regalo di Beaverton per noi appassionati. Tutto sommato non ci sembra nulla di troppo difficile da realizzare, quindi teniamo le dita incrociate.