Rumors: Supreme Europe Online Store

Rumors: Supreme Europe Online Store

goukaseishi_supreme_shop_london

Non è passato molto tempo da quando Supreme si è lanciata alla conquista dell’Europa, il 22 Settembre 2011, aprendo in pompa magna il suo store di Londra, che adesso è considerato un po’ la mecca dello streetwear per noi del vecchio continente.
Per la prima volta pochi fortunati hanno provato l’ebrezza di comprare all’interno ad un negozio, che quando è pieno, sembra il paradiso, invece di passare ore incollati davanti allo schermo del pc. Adesso a circa due anni di distanza sembra proprio che la crew di James Jebbia stia per muovere un’altro passo per espandere l’impero in Europa.
Si parla così di aprire il famoso online shop anche a noi sfortunati che ci troviamo dall’altra parte dell’oceano a partire dal mese di Settembre, più o meno quando sarà il momento della nuova collezione Fall/Winter 2013. Una scelta che tenterà anche di porre un freno all’esagerato problema del reselling, che rischia di far saltare in aria il brand per overhype, dal momento che noi paghiamo già in retail dei prezzi decisamente più alti degli americani. Fatto sta che la decisione sembra quasi certa. Ma c’è un’interrogativo che ci piacerebbe porre ai nostri lettori ed ai veterani fan di Supreme: lo store online darà nuova linfa a Supreme, renderà il prodotto più accessibile a tutti quegli appassionati stanchi di pagare prezzi gonfiati per ogni minima cosa, oppure distruggerà il mito di Supreme come brand d’elite? Ed ancora, sapranno ben gestire la situazione di grande richiesta che si verrà a creare, magari limitando ancora di più i pezzi da mettere online, oppure diventerà un grande mercato che distruggerà quella che è la vera forza di Supreme, ovvero l’esclusività?

Noi di Providermag, da sempre appasionati di Supreme, ci pensiamo da settimane a come potrà manifestarsi il fenomeno, ma ancora non riusciamo ad avere una chiara idea in mente. L’idea però di questa rivoluzione, per noi involuzione, da parte del brand, dissesta il nostro rispetto per Supreme che fino ad oggi era rimasto ancora l’unico fedele al credo originale.

  • http://www.facebook.com/alain.citton Alain Citton

    Per quanto mi riguarda…sarà sicuramente un passo avanti per chi magari non riesce a muoversi fino a Londra o a New York o addirittura in Giappone…ma essendo un grande fan di Supreme…la considero solo una manovra per far ancora più soldi di quanti ne facciano già. Secondo me..perderà un pò forse il fascino e quell’attitudine core che ha sempre avuto nonostante i capi più fashion.

  • P1

    Già con lo store di londra si è iniziato a vedere in giro per le strade italiane gente strana, che nemmeno sa cos’è supreme, con camp cap o con beanie. Io credo che ormai supreme sia allo sbando e lo dico a malincuore, sono un fan accanito da più di 10 anni e con tutte queste manovre stanno rovinando tutto.

  • http://www.facebook.com/roberto.gambini.3 Roberto Gambini

    Stiamo discutendo di niente. Lo shop online in America è aperto dal lontano 2009 e non mi pare che il brand abbia avuto un calo, anzi forse l’hype è solo aumentato. Ed esiste anche il co.jp, ma i resellers ad Harajuku hanno addirittura i negozi di fianco allo store, per cui non credo a un calo.

  • Providermag

    Diciamo che quello che a noi spaventa sono i nuovi resellers, che compreranno direttamente da casa, e i finti fan del brand che oggi perché è super hype più di prima comprano a buffo senza manco sapere chi ha fatto una determinata grafica, o senza comprendere magari che il pattern a fiori di Supreme non è il pattern a fiori di H&M.

  • Pingback: Supreme Launch E-Commerce in the UK and Europe | Providermag()