The Breakfast Club

The Breakfast Club


nannamica – Cycling pack

Dopo un riposo estivo ritorniamo con la nostra rubrica, pronta a saziare per un po’ di ore lo stomaco dei nostri lettori.
Il film che andiamo a consigliarvi questa domenica affronta i temi dell’amicizia, del viaggio, e del diventare grandi insieme. Alla base di ogni viaggio c’è il bagaglio, grande o piccolo, ma sempre il mezzo di trasporto di pochi ed essenziali oggetti fondamentali per approcciare la strada che verrà.
Haven propone tra i suoi nuovi arrivi uno strategico zaino in cordura firmato nannamica, pensato originariamente per i messagenger su due ruote, ma che si adatta a chiunque sia alla ricerca di uno start up nella programmazione di nuovi spazi.


Stand by me: ricordo di un estate – di Rob Reiner, 1986

Un grande classico per questa Domenica.
Tratto da un racconto con forti connotazioni autobiografiche, e non horror, di Stephen King questo film è il film qunstessenziale sull’età di passaggio e sulla perdita dell’innocenza.
In occasione della morte della madre uno scrittore butta giù un breve memoriale su un viaggio che affrontò con i suoi 3 migliori amici da ragazzino nei boschi dell’Oregon degli anni ’50 risalendo i binari della ferrovia per andare a vedere un terribile incidente avvenuto e di cui si parla tra i ragazzi della zona.
La fuga dal rifugio della famiglia, il bisogno di indipendenza, l’impatto con la natura selvaggia, l’amicizia come legame universale, il brivido del proibito e dell’ignoto condurranno i tre adolescenti lontano in quel breve ma intenso viaggio alla scoperta di se stessi, del mondo e alla presa di coscienza della vita e della morte. Una colonna sonora eccellenete e una regia perfetta per questo film ormai di culto.
Impossibile non commuoversi per il pubblico maschile.

Text Marcello Crescenzi