Outdoor Urban Art Festival 2012: Momo

Outdoor Urban Art Festival 2012: Momo

Il primo a lasciare il segno sulle strade della zona Ostiense di Roma per l’Outdoor Urban Art Festival 2012, è Momo.

Momo è uno street artist americano, tra i più rispettati a livello internazionale, vantando partecipazioni a festival in tutto il mondo. Nato a San Francisco presto si sposta prima a New York ed in seguito in Spagna, qui si unisce ad una crew di graffiti e sempre qui l’artista inizia il suo processo evolutivo sia artistico che personale, sperimentando alternativi usi dei colori, vivendo un anno in una grotta, un altro su un camion ed infine in un’altro ancora in una tenda.
Queste esperienze singolari ne sviluppano al massimo la capacità di interazione con l’ambiente che lo circonda; Momo infatti nei suoi lavori è attento alla superficie dove pone le sue opere, il minuzioso lavoro artistico ne esalta il panorama, segno grafico, colore e area insieme per creare opere uniche che letteralmente si fondono con il paesaggio circostante.
Definisce i suoi lavori post-graffitismo, allontanandosi dal significato comune e vuoto di graffiti, intesi come semplici tag e firme, andando piuttosto ad abbracciare un campionario di forme espressive adattandole a più contesti artistici, si tratti di poster-art, sculture, digital-art, video, o disegni a muro.

Per la rassegna romana, propone questa gigantesca opera su muro, linee ed estensioni di colore coprono l’intera facciata del palazzo in Via del Commercio.

Pics by Daniela Pellegrini