Nastro Azzurro ‘Nastro, Say yes to it’

Nastro Azzurro ‘Nastro, Say yes to it’

Non è un concorso e non esiste un premio, ma non per questo dovete far scappare l’entusiasmo.
Stiamo per parlare dell’iniziativa introdotta da Nastro Azzurro a favore della creatività e di uno stile tutto made in Italy.

Da sempre rappresenta la birra con la maggiore esportazione, in grado ogni volta di rinnovarsi con un occhio di riguardo allo stile e alla cura dei dettagli. Ma anche d’italianità. E in un periodo economico come quello attuale Nastro prova a far rialzare dalla sedia gli scoraggiati, dando voce a quelle realtà che rappresentano le risorse di un paese così ricco di storia, arte e cultura.

Un progetto che si articola in due fasi. Una chiamata aller armi, ‘Call for Idea‘ dal 18 giugno al 31 luglio dove ogni creativo potrà caricare sul sito di Nastro Azzurro i propri migliori lavori, per condividerli e raccontarli in immagini. Lavori sul banco della giuria composta da tre professionisti, già affermati nei rispettivi campi che comprendono design, fashion e urban art: Gianluca Marziani, Riccardo Grassi e Laura Negrini, che allo stesso tempo presenteranno un seconda metà di partecipanti/artisti coinvolti direttamente nel progetto.

L’obiettivo è quello di creare un piccola culla di idee dando voce a tre diversi settori artistici, per restituire alla comunicazione visiva quello che in questi anni si è perduto. Non c’è originalità o qualità nei lavori che inconsapevolmente, senza accorgercene ci passano davanti. Ormai tutti possono vantare di appropriarsi di quest’appellativo: ‘Artista’. Ma cosa è veramente un artista?. ‘Nastro, Say yes to it‘ si pone l’obiettivo di descriverne la figura nell’era moderna, e in un certo senso riconsegnare nelle mani dei veri artisti questo ruolo, colmo di valori, emozioni e tanta gratitudine. Settimana dopo settimana verranno lanciate delle pillole video mostrando lo sviluppp del progetto.

I migliori lavori verranno scelti e data loro la possibilità di partecipare all’esposizione che avverrà il 22 settembre a Milano presso il teatro Parenti.
Fino ad ora gli artisti slezionati sono nel campo del design: Laura fiaschi, Marco Zito, Monica Graffeo, Silvana Angeletti; per l’Urban Art invece abbiamo Danilo Bucchi, Gianni Politi, Orazio Battaglia,Simone Bergantini; e infine con la sezione fashion abbiamo Alessi Spinelli, Caterina Gatta, Fabrizio Talia, e infine Censi.
Per capirne di più ti consiglio di dare un’ occhiata alla gallery sul sito di Nastro con alcuni dei lavori fino ad ora scelti, mentre in basso con un semplice play guardi il teaser del progetto.

Se anche tu sei un artista e senti il bisogno di comunicare con il mondo, e condividere altri la tua visione, cosa aspetti, la deadline si avvicina, say yes!