The Breakfast Club

The Breakfast Club


Head Porter – Neon Wallet

Ormai quasi tutti sanno che la patente è valido come documento di riconoscimento nel nostro paese. E quindi i portafogli alla Polly Pocket, mini mondi tascabili, incominciano ad essere un’alternativa reale ai vecchi sarcofagi che usavano i nostri papà. Sono pratici, poco ingombranti e posso essere messi nelle tasche anteriori dei pantaloni lontani da mani truffaldine.
Anche nella scelta dei portafogli si può essere veramente maniaci e alternativi, e scegliere modelli giapponesi come Head Porter. Preparate acqua e zucchero prima di premere qui.

Text Provider


Vigilato Speciale Ulu Grosbard (1978)

Tratto dal libro “Come una bestia feroce” del vate del noir americano, lo scrittore pluri-galeotto Edward Bunker, “Vigilato Speciale” è un poliziesco con molta azione ma che in realtà costituisce il pretesto per un film di denuncia strisciante.
Si racconta infatti della difficile riabilitazione di Max Dembo un rapinatore appena uscito di prigione e dell’impossibilità data dal sistema di potersi rifare una vita onesta nonostante i propri sforzi.
Questa frustrante riporterà suo malgrado Max a delinquere, in un crescendo di tensione.

Viene affrontato – nel caso di Bunker poi con il beneficio dell’esperienza diretta – un tema caro alla cultura statunitense, celebrato dalla musica dalla letteratura e dal cinema, ovvero quello della redenzione mancata, della predestinazione alla vita violenta alla quale sembra non esserci alternativa. Il lato oscuro del mito del “self made man” e della terra delle possibilità per tutti.
Un Dustin Hoffman baffuto e bravissimo nei panni di Max Dembo diretto dal regista di “l’ assoluzione” Ulu Grosbard in un film che intrattiene ma sa far riflettere, come il mglior cinema americano degli anni ’70.

Text Marcello Crescenzi