Signs Inside In: Marco Cappella

Signs Inside In: Marco Cappella

Siamo a Luglio, in piena estate con uno sfrenato bisogno di mollare tutto e viaggiare. E’ per questo che oggi Signs Inside In, spulciando tra la lista di candidati ha selezionato uno che di attraversate oltreoceano ne sa qualcosa. E in questa domenica con l’avvento di Luglio proponiamo il primo candidato del mese, Marco Cappella. Marco è un fotografo nato in provincia di Fermo nelle Marche, ma dai suoi lavori si capisce subito che dentro si cova uno spirito libero. Berlino, New York, Barcellona, Londra e Parigi sono le cinque città raccontate nei suoi progetti fotografici, in un modo del tutto personale, intimo, senza l’uso del colore, ma con l’eleganza che solo il bianco e nero ha. Figure marcate e in movimento, questo salta all’ occhio quando si vede e pensa a Marco Cappella. Sicuramente raccogliere materiale e andare oltre ad ogni figura cogliendone i dettagli e i particolari non è facile, ma Marco a suo modo interpreta la realtà. Rimurgina nella polvere e riporta in vita scheletri forse di una vita passata, e questo è riconducibile a vari scatti, soprattutto quelli che appartengono alla sezione ‘Ghost’, ma lo spirito d’ avventura batte qualsiasi inerzia malinconica, affermando il viaggio come la fonte per ogni ispirazione.