EBretta The Electric Lambretta

EBretta The Electric Lambretta

Sì proprio ‘Nostalgia Ultra’ in questo caso. Dopo avervi dato un bel sottofondo per il post e non solo, mi dedico a quello che sembra un ritorno in grande stile, adattato ai tempi nostri, di uno di quei classici che dal 1947 in poi ha colorato le strade italiane ed è diventato un simbolo nella cultura pop: la ‘Lambretta‘. Prodotta originariamente dalla Innocenti, poi diventata marchio a sé, è sempre stata la rivale della ‘Vespa‘ – o Ciospa se preferite -, che più che un semplice scooter definirei un fenomeno che continua ad appassionare.
La viva fiamma che accompagnava la produzione delle Lambretta piano piano con il passare degli anni si spense, finchè nel 1972 la catena produttiva fu acquistata dal governo indiano, e i modelli dell’epoca diventarono così ormai un lontano ricordo, che qualche collezionista restaurava con cura e perizia, e qualche sbadato si dimenticava in garage alla polvere.

Ebbene sembra proprio che la ‘EBretta’ riporti il fascino, il design, lo stile del modello originale in chiave moderna. la ‘E’ infatti sta per ‘Electric’; alloggiate sotto la sella ci sono un paio di batterie che servono ad alimentare il motore della Lambretta rendendola così oltre che stupenda – perché non è una brutta copia fatta con gli avanzi come quelle viste negli ultimi tempi – anche pulita.
Non ci sono notizie ufficiali riguardo commercializzazione e caratteristiche tecniche, ma sarebbe un bel modo per festeggiare i 65 anni del modello, anche perché diciamocelo che siamo in confidenza: non esiste scooter moderno che regga il confronto. Plasticoni.