Dehen 1920: Quasi un secolo di storia

Dehen 1920: Quasi un secolo di storia

Germania, 1903. Il giovane William Peter Dehen decide di lasciare la sua terra natìa con una valigia piena di rispetto per la tradizione, etica del lavoro e soprattutto tanto coraggio. La destinazione è l’America e l’obiettivo sono le sue numerose opportunità. Aiutato da una forte indole da pioniere e da una naturale propensione al rischio, nel 1920, dopo anni di esperienze e risparmi, asseconda la sua vena imprenditoriale e da’ vita alla Dehen Knitting Company con sede a Portland, Oregon.

Da subito i risultati vanno oltre le più rosee previsioni, ma la Grande Depressione del 1929 travolge l’economia senza sconti, sferrando un duro colpo anche alle realtà di successo come quella di Dehen. William non si arrende alla crisi e bussando di porta in porta, qualche volta ricevendo cibo in cambio, vende ad uno ad uno i capi di maglieria fatti in casa. Nel 1936 vengono consegnati i primi ordini per la maglieria scolastica e per l’abbigliamento da lavoro, e grazie all’apertura di un negozio i figli Dehen apprendono il lavoro dal padre. L’arrivo della Seconda Guerra Mondiale, però, pone nuovamente freno alla produzione, a causa della scarsità della lana e di altri materiali. Superato anche questo evento storico, sull’onda della ripresa economica la produzione si apre a nuove tipologie di capi e materiali, introducendo anche quelle che in seguito sarebbero diventate le punte di diamante del brand, le varsity jackets.
Passano gli anni e con loro la gestione dell’attività dal fondatore William ai figli Bill e Henry, che, forti degli insegnamenti e dei valori trasmessi dal padre, proseguono con una tradizione segnata dalla qualità e dal lavoro senza distinzioni di razza, religione o classe, sostenendo un’etica del lavoro in completa antitesi con la tendenza dominante.

Nonostante la crescita e l’impiego di centinaia di dipendenti, la connotazione familiare continua ad essere il centro dell’attività. Figli e nipoti diventano parte integrante dell’azienda e portano con sé la passione per l’arte della maglieria e un profondo rispetto per quello che il fondatore William è riuscito a creare. Una passione e un rispetto che hanno permesso a Dehen di superare un altro nemico, questa volta non un evento storico ma l’invasione delle produzioni low-cost cinesi, e di rafforzare il proprio posizionamento come brand dalle produzioni di alta qualità , rivolto ad un pubblico esigente ed attento al dettaglio e alle personalizzazioni, e che ricerca capi fatti per durare nel tempo.
I successi e le sempre più numerose richieste, anche da parte di famosi brand statunitensi e giapponesi che affidano le proprie produzioni a Dehen, non hanno minimamente intaccato i valori presenti dal 1920, valori che si fondano sulla convinzione che sia fondamentale conoscere il proprio passato e da dove si proviene per sapere dove andare e decidere il proprio futuro.

Oggi, sotto la direzione della terza generazione Dehen, il brand continua a proporre capi artigianali dall’elevatissima qualità, dove ogni singolo centimetro di tessuto contiene quasi un secolo di storia, tradizione, eccellenza ed orgoglio per un progetto nato senza grandi certezze ma con tanto coraggio e passione, e che ora, dopo quasi cent’anni è più vivo che mai.
Dehen 1920 sarà presente dal 4 al 6 luglio al Bread & Butter di Berlino. Continuate a seguirci per conoscere le loro nuove proposte.