Doin’ It In The Park: Pick-Up Basketball, NYC | Trailer

Doin’ It In The Park: Pick-Up Basketball, NYC | Trailer


Sai la differenza tra il basket giocato in uno stadio e quello in un playground? C’è una differenza nel numero di spettatori, c’è una differenza di giocatori e modalità di gioco, ma soprattutto c’è un differenza sostanziale, il tipo di agonismo. Lo puoi chiedere a uno dei 500,000 giocatori newyorkesi che giornalmente entrano in un “courts”, così come vengono chiamati i campetti da basket di New York, più di 700. Gli puoi chiedere cosa significhi vincere una partita, cosa significhi guadagnarsi il rispetto dentro e fuori il campo.
Per i cittadini della Grande Mela, la Mecca di questo sports, il basket non è solo uno sport, è un modo di vivere.

Puoi giocare alle superiori o al college per quattro anni. Puoi giocare come Pro per un decennio. Puoi giocare per la vita.

Così come racconta una dei protagonisti del documentario Doin’ It In The Park: Pick-Up Basketball, NYC creato da Bobbito Garcia (un’istituzione nei Playground e per la città) e Kevin Couliau, che insieme hanno girato 180 campetti nei 5 distretti, girando un documentario che raccontasse ed esplorasse l’importanza e l’impatto sociale del basket nella città di NYC, attraverso immagini e racconti di giocatori dell’NBA e di leggende del Palygorund.
Partendo dalla conoscenza della meticolosità ed esperienza di Bobbito, il trailer che ne anticipa l’uscita in questo 2012, promette benissimo.