Etnies Exhibiton at La Gaîté Lyrique Public Domaine, Paris

Etnies Exhibiton at La Gaîté Lyrique Public Domaine, Paris


Etnies celebra i suoi primi 25 anni. Per questo il suo fondatore, l’ex pro skateboarder Pierre-André Senizergues, ha coinvolto tre dei creativi che avevano già collaborato con il brand – Gil Le Bon Delapointe, Mike Manzoori e Yogi Proctor – per creare dei progetti convincenti capaci di descrivere come potrebbe essere l’abitare, la mobilità ed il pensiero nei prossimi 25 anni.
Le opere degli artisti sono ora esposte presso La Gaîté Lyrique Public Domaine, una mostra che vuole raccontare la cultura dello skateboard in tutti i suoi aspetti e che sarà aperta proprio a Parigi fino al 7 Agosto.
Tra i progetti esposti, vi è La PAS House, che immagina un futuronel quale una città venga costruita al fine di praticare lo skateboarding, che diverrebbe il mezzo di trasporto e ricreazione più in uso, dentro e fuori casa.
La PAS House parte da questo concetto e lo porta a realizzazione grazie ad un progetto architettonico che inserisce nella casa di una famiglia moderna delle soluzioni perfette per lo skateboarding, il tutto costruito sulla base di una prospettiva totalmente ecocompatibile. Il film di Mike Manzoori ‘Aimless‘ ruota attorno all’idea che nessuno può predire come sarà lo skateboarding nei prossimi 25 anni. In questo esatto momento si può dire che il movimento non è fermo, ma dove si dirigerà esattamente nessuno lo può prevedere, la magia sta nel percorso e nell’esperienza.
‘Aimless’ celebra appunto questa visione, catturando la sensazione di pura esplorazione dalla prospettiva di uno skater. Se pensiamo poi al fatto che i prossimi 25 anni si pongono come un’era di affascinanti interazioni con il mondo dell’arte e del pensiero progressivo possiamo capire i lavori dell’artista Yogi Proctor: Canon, Rip e la Baguette Board. Gli skaters vedono il mondo in modo differente, da più punti di vista contemporaneamente e ogni giorno cercano un modo creativo di “percorrere” gli ostacoli che la città offre.

This year Etnies turns 25: To celebrate this important birthday, founder and former pro skateboarder Pierre-André Senizergues, involved Gil Le Bon Delapointe, Mike Manzoori e Yogi Proctor – three cretive minds that had previously collaborationa with the brand -so to create some projects to describe how will ideas of living, moving and thinking change within the next 25 years. Narrating interaction between skateboarding culture and society, those works of arts are being showcased untill August the 7th at La Gaîté Lyrique Public Domaine, Paris. Among the project is La PAS House, that imagine a future where cities are build in order to skate. Skaboars would then by all means become a way of trasnportation and amusement, both in house and outside. La PAS House starts from these premises and bring this idea into life thanks to an architectural project putting into average households perfect and ecological solutions for skateboarding. Mike Manzoori’s”Aimless” is a movie built around the idea that nobody can nobody can foresee how skateboarding might be in the next 25 years: Right now it is possible to say that the movement is not stuck, but no one can say where it is exactly headed: the magic lies in the the path and the experience. “Aimless” celebrates this envision, capturing the feeling of pure exploration from the eys of a skater. If we thinh that the next 25 years are supposed to be an era of fascinating interactions with the world of art and progressive thinking, we can get the meaning of artworks from Yogi Proctor: Canon, Rip and the Baguette Board. Skaters see the world in a different way, from several points of view at the same time, looking for a creative way to “run” the obstacles offered by the city every singe day.