A Little Less Conversation: Andy Rementer


Le interviste dell’amico MkLane nella sua rubrica A Little Less Conversation curata per noi a volte sono come un’insalata di riso, fresca che ti completa, altre volte, come un Mac-drive.
Accanto a lui nel suo viaggio nel mondo dell’illustrazione Andy Rementer, giovanissimo originario di Philadelphia, ora residente in Italia. Nel bagagliaio MTV, Urban Outfitters, Nylon Magazine, Warner Brothers. Seduti dietro le pubblicazioni su Handjob (Princeton Architectural Press), Street Sketchbook (Chronicle Books / Thames and Hudson) e Area 2 (Phaidon).

Introduzione di Provider
Intervista di Luca Laurenti
Cover illustration of Luca Laurenti (Mklane) for Providermag (All right reserved)
English version on page 2

Non pensi che avresti potuto fare un altro tipo di lavoro?
Per me sarebbe difficile immaginare di fare qualsiasi altra cosa. Ho passato così tanto tempo a sviluppare il mio mestiere, i gusti e ed uno stile che è diventato parte di quello che sono. Se dovessi fare qualsiasi altra cosa, sono abbastanza sicuro che sarebbe una cosa creativa.

Il tuo cliente preferito è quello che…

Uno dei miei lavori preferiti era per la Virgin London Marathon. Ho lavorato con Saint @ RKCR / Y & R per creare un’animazione molto divertente. Mi è stata fornita un sacco di libertà creativa, e ho avuto la possibilità di lavorare con un team di creativi favoloso, ed è stato introdotto un musicista di talento come Grand Brother, che ha creato il sound design. E ‘uno dei miei progetti preferiti che ho fatto, e complessivamente, è stata una grande esperienza.


Città preferita e un indirizzo da consigliare?

Non sono sicuro ma penso che Venezia può essere la mia città preferita…è così unica e peculiare. Nessuna moto, niente auto, è molto silenziosa e vecchia al tempo stesso, e non c’è acqua dappertutto. Nient’altro genere in tutto il mondo. Ogni volta vado lì, mi sento ispirato E sempre a Venezia, il mio spot preferito è la trattoria Alla Vedova – ottimo cibo! Ci si deve fermare per del vino rosso e una polpetta.

Riesci a descriverti con una citazione? Se si, quale?

“Se non è strano, qual è il punto?”

Hai mai realizzato un disegno per conquistare qualcuno?

No.

Che consigli daresti a qualcuno che vuole diventare un illustratore?

Disegnare costantemente e lavorare sodo per sviluppare il proprio stile ed un linguaggio visivo. Una volta che hai quello, puoi fare di tutto ed andare ovunque con quello che fai.


Gli illustratori non sono solo bravi a disegnare, ma sono degli “esperti” anche in altri campi. Hai una ricetta da consigliarci?
Spiacente, ma non me ne viene in mente una.

Perché fai quello che fai?
Faccio quello che faccio perché mi piace creare cose. Amo raccontare storie, per cercare di comunicare quello che sento. Non posso farne a meno, devo essere un creativo.