Providermag Interview: Damian Van Zyll De Jong of Native

Providermag Interview: Damian Van Zyll De Jong of Native


Quanti articoli abbiamo scritto citando il Canada, le sue temperature rigide, la neve, le intemperie e via dicendo. Soltanto che il Canada non è un unica stagione di freddo, come ci spiega Damian Van Zyll De Jong fondatore del brand Native, in ascesa nel mercato delle calzature, che ha lanciato la sua prima collezione 3 anni fa e che abbiamo avuto il piacere d’intervistare.
Il suo brand sta vivendo un ottimo momento. I suoi Fiztsimmons boots sono già un must in molte città del mondo e stanno facendo conoscere Native anche ai ritardatari. Per la primavera Jefferson, Miller e Corrado, che non sono nostri tre amici, ma i primi modelli prodotti da Native, saranno anche in Italia pronti a prendere il caldo sole mediterraneo e a dare il benvenuto quest’inverno ai nuovi modelli della linea, compresi i nuovi Fiztsimmons in preview qui oggi per voi.

Photo of Providermag
English version on page 2

Chi c’è dietro Native?

Damian Van Zyll De Jong fondatore di Native nel 2009 con l’aiuto di un amico di vecchia data Matthew Penner.

Cosa facevi prima di fondare Native?

Non avevo una formazione formale nel campo del design o nell’industria della calzatura prima di inziare Native.
Quando rifletto su come sono arrivato ad essere quello che sono oggi, mi accorco che è tutto iniziato con lo skateboarding e con il lungo amore per le scarpe.

Cosa significa Native?

Letterlamente signifca da dove vieni, quindi siamo tutti Nativi.

Non sei spaventato dal fatto che alcuni confondono i tuoi modelli con quelli di Crocs?

Native è totalemente un nuovo concept, quindi quando la gente le vede per la prima volta cerca di posizionarle vicino a qualcosa di familiare che possa spiegarle. Questa non è una cosa di cui essere spaventati, è solo la natura umana. Una volta che la gente imparerà di più sulla nostra filosofia, branding e design saranno in grado di riconoscere che veniamo da posti completamente diversi.

Il Fitzsimmons è diventato il vostr must, e in Italia sta avendo un grande successo. Lo sapevate?

Si e ne siamo molto felici.



I vostri Fitzsimmons come ti dicevo e come saprai sono diventati molto famosi e vi hanno dato notorietà, ma cosa ha ispirato i primi design come i Miller e Jefferson?

Le stesse cose che hanno ispirato la realizzazione dei Fitzsimmons hanno ispirato i nostri primi tre modelli. Stavo ripensando ai modelli con i quali sono cresciuto nella forma più semplice e ripensandoli oltre i confini tipici del design di calzature.

Dove producete Native?

Tutti i modelli sono per il momento prodotti in Cina.

Quali sono i materiali utilizzati per la produzione delle vostre scarpe?

Il primario materiale è un iniezione di schiuma di EVA. Il prossimo anno il nostro grande sviluppo in termini di design sarà nella costruzione di nuovi modelli, così che potremo sperimentare anche nuovi materiali.

Native nasce in Canada, e i vostri primo modelli sono leggeri e traforati, che non farebbero mai pensare che arrivino da un paese freddo come il vostro. Cosa vi ha spinto a realizzare dei modelli in contrasto con le condizioni climatiche del vostro paese?

Native è stato lanciato nella primaver del 2010 ed il Canada è un paese con 4 stagioni, quindi anche da noi c’è l’estate. Questa prima collezione è stata ispirata alle nostre scarpa favorite del passato, ripensate in maniera non convezionale. Quando ci siamo messi a sviluppare la nostra prima linea per l’inverno, noi sapeva già che la silhouette del Fitzsimmons era perfetta per il materiale che utilizziamo.


State lavorando su altri design?

Si. Sui progetti futuri come ti dicevo si concentreranno sull’innovazione del metodo di costruzione e sui materiali.

Avete intenzione di realizzare qualche collaborazione con altri brand?

Abbiamo alcune top secret collaboration in corso. Tenete gli occhi sulla strada.

Cos’altro ci puoi anticipare sulla prossima collezione fall/winter 2011?

Lanceremo due nuovi boots. Realizzeremo anche dei Fitzsimmons in una nuova palletta colori, la quale include anche una versione con la suola colorata in contrasto per l’Holiday (quelli che vi stiamo mostrando in preview). Se il Fitzsimmons è uno dei modelli più apprezzati in Italia, non possiamo attendere la reazione della gente quando vedrà che cosa abbiamo in serbo per loro la prossima stagione.