Gregory Crewdson ‘Sanctuary’ Exhibition @ Gagosian Gallery Rome

Gregory Crewdson ‘Sanctuary’ Exhibition @ Gagosian Gallery Rome


Gregory Crewdson è uno dei fotografi più importanti dei nostri tempi conosciuto per i suoi lavori surreali. Il fotografo americano sarà per la prima volta alla Gagosian Gallery di Roma a febbraio per presentare ‘Sanctuary‘ prima opera di Crewdson scattata fuori dagli Stati Uniti in cui il fotografo analizza il lato più oscuro dei set cinematografici inutilizzati di Cinecittà, enfatizzando la decadenza e l’assenza di vita che aleggia nei set una volta che le produzioni sono terminate.

Lavorando all’alba e al tramonto sul set di “Rome” – la famosa serie televisiva prodotta dal canale americano HBO nel 2005, l’artista cattura l’atmosfera di tangibile malinconia tra le ombre delle architetture deserte, rischiarate soltanto dagli improvvisi raggi di luce del giorno. Collocandosi nella tradizione dei grandi cronisti della scena urbana quali Eugene Atget e William Eggleston, Crewdson contribuisce al genere con la personale ricerca di una propria forma di realismo fra le vestigia artificiali della realtà cinematografica

Il fotografo inagurerà la mostra alla Gagosian Gallery il 3 Febbraio dalle 18.00 alle 20.00 pm.

Gregory Crewdson is one of the most important photographers of the century know for his surreal work. The American photographer will be for the first time at the Gagosian Gallery in Rome in February to present ‘ Sanctuary‘ work of Crewdson has produced outside the United States, which the photographer looks the darker side of the unused movie set in Cinecittà, emphasizing the decadence and the absence of life that lingers in the set once the production has ended.

Moving through the empty streets of “Ancient Rome” at the beginning and end of the day, he has captured the palpable atmospheres of melancholy lurking at every twist and turn, cloaked in shadow or suddenly illuminated by a shaft of daylight. Although the links to the great chroniclers of urban environments such as Eugène Atget and William Eggleston are evident, Crewdson has added a new layer to the genre by searching for his particular form of verité within the artificial leftovers of cinematic reality.

Opening night and Mr.Crewdson presence at the Gagosian Gallery in Rome February 3 from 6pm to 8pm.