Apocalypse WOW at Macro | Photo

Apocalypse WOW at Macro | Photo

Apocalypse WOW-1

Inaugurata a fine ottobre, Apocalypse WOW rimarrà nei padiglioni del Macro fino a fine gennaio. Per chi non avesse avuto ancora tempo, o non avrà proprio la possibilità di vedere la mostra perché in un’altra città, ci abbiamo pensato noi.

La mostra, dedicata alla ventennale della caduta del muro, si divide in due parti, nette e distinte. C’è la storia e il modo di vivere quando c’era il muro. E c’è la nuova storia, dove gli artisti possono sconfinare senza paura oltre mattoni, ferro, sentinelle. Le opere si posizionano tutte nel padiglione di sinistra, tra installazioni e dark room dove Elio Varuna ha preparato un installazione glow in the dark.

Tra i personaggi che maggiormente meritano di essere menzionati ci sono Andras Bartos, Nicola Verlato che incanta, il fantastico Ron English creatore della “POPaganda”,Victor Castillo, l’installazione di Franco Losvizzero, e se vi state facendo ammaliare dalla fissa, la bici Cinelli di Barry McGee per RVCA. Ci sono poi anche i più famosi Shepard Farey e Jeremy Fish, ma in versione light.


Apocalypse WOW-2

Apocalypse WOW-3

Apocalypse WOW-4

Apocalypse WOW-5

Apocalypse WOW-6

Apocalypse WOW-7

Apocalypse WOW-8

Apocalypse WOW-9

Apocalypse WOW-10

Apocalypse WOW-11

Apocalypse WOW-12

Apocalypse WOW-13

Apocalypse WOW-14

Apocalypse WOW-20

Apocalypse WOW-15

Apocalypse WOW-17

Apocalypse WOW-116

Apocalypse WOW-22
Apocalypse WOW-23