Provider Magazine incontra Elena Gallen

Provider Magazine incontra Elena Gallen


E’ una di quelle bionde che ti fanno girare la testa. Ha dentro di se la solarità della sua terra (la Spagna) e una grande carica creativa.
L’abbiamo intervistata per conoscerla meglio.

Ciao, chi è Elena Gallen?
24 anni, donna che lavora in progetti d’arte e moda, a cui piacciono Dollimix Powder Blush, Chanel nº5 perfume, i fiordi norvegesi, Amelie Nothomb, Charlie Kaufman, il postmodernismo, Lars Von Trier, la trasgressione, Todd Solondz, Violeta Gómez, Damien Hirst, i manichini, il rossetto rosso, i film horror, John Waters, i tacchi alti, Harmony Korine, i cimiteri, il frapuccino, gli armadilli, i dinosauri, i diamanti, i vecchi giocattoli, gli unicorni, l’Area 51, i cavalli, i ligre e i laghi.

Quando è nato il tuo progetto?
Un paio di anni fa ho cominciato a caricare il mio portfolio sulla mia pagina www.elenagallen.com attraverso il quale ho ricevuto qualche offerta di lavoro riguardante la moda, grafiche e illustrazione e ho lanciato la mia collezione di t-shirts.
Biancaneve barbuta, Bambi in versione doppiatesta, Kate Moss sanguinante… Dove trovi l’ispirazione per le tue grafiche? Trovo ispirazione nelle mie parafilie e nelle mie fobie. Tutto quello che creo è basato su cose che trovo divertenti o terrificanti, o spesso, entrambe le cose.

Quali sono i tuoi progetti futuri?
I miei prossimi progetti includono una collezione per la prossima estate per un giovane brand spagnolo NOWORKMONDAYZ che esporrà al Bread and Butter (Barcellona) nel Gennaio 2009. Una collaborazione mensile per illustrazioni di alcune pagine in un magazine di trend e moda Tendencias, un mio progetto d’arte sperimentale nell’isola di Formentera e altre personali collezioni di t-shirt.
Credi che gli USA possano offrirti più possibilità di “crescita” rispetto alla Spagna? Probabilmente. Ho una passione per gli Stati Uniti da quando ero piccola. Sono stata lì qualche volta e lo scorso Ottobre sono stata tre mesi a vivere a LA e a studiare filmmaking ed era abbastanza interessante. Credo che sia i fashion designers che gli artisti underground farebbero meglio a vivere a NY o a LA rispetto all’Europa, ma come freelance posso sempre considerare l’idea di trasferirmi per qualche mese se qualcosa di interessante sta per succedere.
Con quali giovani fashion designers ti piacerebbe collaborare?
Amo Marc Jacobs e Jeremy Scott. Scommetto che posso ancora chiamarli entrambi giovani.
Cosa non manca mai nel tuo armadio?
Skinny, scarpe da tip tap, cult t-shirt, strani vestiti vintage e un paio di tacchi alti neri.
I tuoi brands preferiti?
Mi piacciono molti brand. Ma quelli che indosso vanno dal brand di skate Emerica a Louis Vitton, Vans, Nike, K (Lagerfeld), TopShop o giovani designers.
Ho visto nel tuo myspace che molti personaggi noti indossano le tue t-shirts. Di chi si tratta?
Il conosciuto fashion designer Giles Deacon, la rockstar Wendy James (leader dei Transvision Vamp’s), l’hip-hoper coreano Tae Yang e molti blogger famosi e it-girls come Gala Gonzalez (amlul) o fotografi che si trovano a LA come Elias Tahan.
Che genere di look immagini per chi indossa le tue t-shirts?
Immagino un look trendy e streetwear.
Che musica hai sul tuo ipod?
Ho Air, Angels and Airwaves, Anthony and the Johnsons, Alaska, Bat for Lashes, Bjork, Bloc Party, Crystal Castles, Casiotone for the Painfully Alone, Cocorosie, Cut Copy, Courtney Love, Daniel Johnston, Death Cab for Cutie, Explosions in the Sky, Joy Division, Justice, Hellogoodbye, Hercules and Love Affair, Imogen Heap, MGMT, Mum, New Order, New Young Pony Club, Placebo, Radiohead, Ratatat, Saves the Day, Sigur Ros, Soko, Taking Back Sunday, The Arcade Fire, The Cure, The Killers, The Knife, The Kooks, The Radio Department, The Smiths, Youth Group, The Teenagers, Viva La Fete…
Dove possiamo acquistare le tue t-shirts?
Sul mio store online http://elenagallen.bigcartel.com e in alcuni punti vendita in Spagna, Corea del Sud, Hong Kong o in Italia, gli indirizzi li potete trovarli sul mio sito web.

In Italia potete acquistarle online al YOUYOU SHOP www.freetobeyou.it

  • pimpumpam
  • Provider

    bravi a fridge….cmq intervista = post sulle sue robe ???….mah!

  • No no…aspetta.
    Ho chiesto spiegazioni a Pimpumpam e dice che non ha lasciato nessun commento.
    Qua qualcuno sta facendo casino

  • Provider

    ma pare proprio di si…ma pare che sia qlc che conosce sia fridge che unotre e che si diverte a lasciare commenti con i nomi degli scrittore di questi blog…è successa la stessa cosa con unotre con un altro articolo.
    noi continuiamo a fare il nostro lavoro come sempre senza perdere tempo nel criticare quello degli altri…hai fatto bene a scrivermi questa cosa, anche perche io sono abituato alle critiche negative(tanto vengono solo per scrivere ste minchiate), ma i miei collaboratori di meno!!!

  • DAL 15/01/2009 POTETE ACQUISTARLE ANCHE A NAPOLI PRESSO IL NS. STORE…

    FASHION VICTIM STORE
    via solimena 87 a
    80128 NAPOLI
    phone +39 0815789898