SIGNJAM Live 2008 – Incursion into this street culture – day2

SIGNJAM Live 2008 – Incursion into this street culture – day2

signlam-1.jpg

DAY 2.
7 aprile: SNEAKERS.
Guest: Bobbito Garcia (Usa), Marco Colombo (Sneakers Mag-It).

La seconda giornata è cominciata verso mezzogiorno con l’intervento di un ospite d’eccezione: Bobbito Garcia. Per chi non lo conoscesse, useremo le parole utilizzate dallo stesso per presentarsi al (tristemente ridimensionato) pubblico:

“…la mia vita è principalmente basata e ruota attorno a 4 componenti fondamentali: New York, il Basket, la Musica e le Sneakers… ..che poi sono gli stessi fattori che hanno portato ai fenomeni della Street e della Sneakers Culture… e io sono solo stato fortunato a viverne la nascita e la diffusione…”

Effettivamente è andata proprio così. Oggi B.G. è al pari di una Star di Hollywood in USA, grazie al fatto di essersi sempre trovato “nel posto giusto al momento giusto”: prima tra i playground di NY con il basket, poi come DJ fondatore di una delle più importanti radio Hip Hop degli anni ’90 e poi, dalla ricombinazione dei precedenti due fattori, come massimo esperto e collezionista e scrittore di sneakers (vedi il famoso libro “Where’d You Get Those?”), al punto da diventare consulente di Nike.
Il suo invento è durato quasi due ore ed è stato un dettagliato e acuto ”scanning” di tutte le tappe principali che hanno portato alla nascita della Sneakers Culture con molte valutazioni di carattere sociale, economico e culturale. Si è trattato di un discorso talmente lineare e logico che sarebbe riuscito a destare l’attenzione di chiunque. Peccato solo che eravamo in una trentina ad ascoltarlo.

Durante l’intervento di Bobbito Gracia, Marco Colombo (Chief Director di Sneakers Magazine, buyer e uno dei più grandi collezionisti italiani), con l’aiuto di Antonio Sallustio, ha allestito un piccolo stand con un po’ di copie omaggio della rivista italiana #1 di sneakers e una cinquantina di “super-chicche”: sneakers vintage e limited edition provenienti da tutto il mondo e dalla sua collezione personale.
Nel pomeriggio il workshop, dove B.G. ha mostrato ai pochi presenti le origini (NY) di quella cosa che oggi chiamiamo “customizzazione” di sneakers, utilizzando bombolette spray, Scotch, giornali e lamette da barba.

sgnjam-day2-1.jpg

signjam-day2-4.jpg

signjam-day2-2.jpg

signjam-day2-5.jpg