Bloody sleep on

Bloody sleep on

bloody-sleep-on.jpg

Queste vans sono l’ultimo artwork del graphic designer Six Letter Word. E’ chiaro che già dalla prima occhiata che si dà a questa immagine si capisce di come l’artista sia legato ad un gusto diffuso già dai customizzatori precedenti per il macabro, ma con il merito di originalità per la scelta del sangue come tema principale, rispetto ai classici disegni utilizzati finora, creando un oggetto artistico molto interessante ( PECCATO che non potremmo indossarle!!). Six Letter Word (aka, Diogo Potes) ha rilasciato un mini-intervista per PROVIDER dove si presenta al nostro pubblico e ci spiega alcune delle scelte artistiche che lo hanno portato alla realizzazione del suo ultimo lavoro.


Ciao Diogo
Ciao Naz

Dove vivi e perchè vivi in questo posto?
Vivo a Lisbona ,Portogallo, ed ho vissuto qui per tutta la mia vita. Diciamo che non c’è un vero e proprio motivo per cui sono quì. E’ la mia casa, ed amo questo posto.

Come descrivi il tuo stile?
Non ho mai meditato sul mio stile, ma penso che i dettagli sono una delle mie priorità. La seconda cosa per me importante è sicuramente il mix che faccio dei colori,delle forme e delle tematiche, che spesso non combinano tra loro.

Cosa o chi ti influenza nel tuo lavoro?
Sono influenzato da più cose, vecchi e nuovi lavori, altri artisti, ma in linea di massima non ho un’unica e specifica influenza.

Parlaci della realizzazione delle vans che hai firmato
Quando CMIF mi ha contattato per customizzare queste vans. L’ultima cosa che avrei voluto fare erano grafiche o disegni già utilizzati dagli altri artisti. La mia prima idea era diversa e unica nel genere, ma la realizzazione avrebbe impegnato parecchio tempo, così in un lampo mi è venuta l’idea che avrei potuto tagliare e fare un disegno che simulasse un piede tagliato.

Hai collaborato con altri brands prima di vans?
No mai.

——————————————————————————————————————————
This Vans are the last artwork of graphic designer Six Letter Word (aka Diogo Potese), it’s clear that since the first look of the image we can understand how the artist is linked to a widespread taste for the macrabe themes, already used by the other artists, but with credit for originality for using blood. The artist object is very interesting, but its a pity that we won’t wear it. PROVIDER did make an interwiev to Six Letter Word, where the artist explain to us his last work and the reasons that led to the realization of it.

hi Diogo,
hi Naz,

where do you live and why do you live there?
i live in Lisbon, Portugal. i live here all my life, there’s no why. love this place.

describe your style/your work?
never fought about my style, but i think that detail is one of my priority. the second
one, definitely is the mix of colors, shapes and themes that dont combine.

what/who are your influence?
so many, old stuff, new stuff, artists, other designers. i dont have a specific and
unique inspiration.

speak about your your “bloody vans”
when CMlF ask me for a customize vans, the last thing that i would like to do, is some
paint and draws like many other designer already did. my first idea was very different and
very unique too, but take some time to do. so in a flash occur me that i can cut and do
some paint simulating a foot cut.

did you have any other brands collaboration before?
no never