Auguri L-Ektrica

Auguri L-Ektrica

l-ektrica2.jpg

In occasione del 5° compleanno dei nostri amici di L-Ektrica, siamo andati a fare quattro chiacchere con la reginetta di casa Akab, Lady Mullet.

Innanzitutto vi facciamo i complimenti per essere arrivati a questo punto, a metà tra la partenza e la prima boa composta da 10 anni, e per essere riusciti ad istituire una delle migliori serate capitoline fatta di buona musica, risate, ricordi e di aver prodotto la stragrande maggioranza delle occhiaie che si sono visti ogni mercoledì mattina negli uffici di tutta Roma.

Com’è nata l’idea di questo progetto?

L-ektrica nasce nel 2002, quando i fratelli Andrea e Fabrizio Esu già dj, anche se era poco che si erano affacciati nella scena elettronica in quanto arrivavano dalla scena rock, cosa che ha assolutamente giocato a favore, decisero di creare una nuova serata romana dove poter proporre le proprie proprie scelte musicali. A quei tempi io e Andrea stavamo insieme!( Gossip inaspettato )
Da sempre ho frequentato vari ambienti, il che mi ha dato l’opportunità di conoscere parecchie persone. Parlando di questo progetto, Andrea mi propose di curare le pubbliche relazioni e visto che mio fratello ( Lord Z) già ai tempi era nel campo della grafica, creammo in un attimo uno staff completo di tutti gli elementi.

“L-ektrica” un gioco di parole ben pensato. Com’è nato questo nome?

Mah, se non ricordo male il nome lo inventò Fabrice. Appunto era un gioco di parole che ricorda la ‘musica elettronica’. L’unica cosa che non capisco è perché gli italiani non riescono a leggerlo, nel senso che non capiscono che la ‘l’ staccata si legge – ovviamente – ‘el’+’ektrica’. Invece la gente la chiama o “lektrica” o “l’elettrica”, quanto invece gli ospiti stranieri la pronunciano perfettamente
perchè capiscono che se c’è un trattino un senso ci sarà! ( Risate )

Ormai lo conoscono tutti anche grazia ai suoi viaggi in giro per il mondo. E’ l’amico di tutti e l’uomo che cambia look più volte in assoluto. Sto parlando di “George” icona della serata. Da dove arriva ?

Ale che è sempre stato assolutamente intuitivo nella comunicazione, propose un’immagine assolutamente nuova, assurda, curiosa. Se noi non eravamo nessuno in qualche modo bisognava richiamare l’attenzione. Quindi mano mano è nato questo viso di uomo comune,quasi un pò nerd cicciotto, ma allo stesso tempo ammiccante sotto il baffo da playboy. Negli anni infatti
ha subito un sacco di trasformazioni per le varie occasioni. Basta dare un’occhiata al nostro sito nella pagina di George. Fin da subito la gente ha sballato, perché si è chiesta “ma chi diavolo è sto tipo con cui hanno tappezzato Roma? ”
Ora tutto ciò che riguarda George, dai gadget agli adesivi ha un’ immediato e immane successo.

Quando avete iniziato qual è stata la reazione da parte del pubblico?

L-Ektrica nacque in un periodo in cui solo noi proponevamo quelle sonorità. Questo ha giocato a nostro favore. Si è venuta a creare nel tempo un’ identità musicale e iconografica. Inoltre il pubblico che il martedì esce per andare a ballare è predisposto differentemente rispetto al resto della gente che sceglie solo il week-end per recarsi in un club.

Rivedendo la line-up delle serate di questi primi 5 anni, è saltato subito all’occhio come i nomi stranieri siano aumentati via via che crescevate, arrivando fin ad oggi dove quasi ogni settimana portate nella capitale nomi più o meno importanti, anticipando molto spesso future tendenze musicali. Vedi il filone Ed Banger. Come scegliete gli artisti? Vi capita mai di
litigare per questo?

Un nostro punto di forza è il rapporto con gli artisti. Grandissima forza di l-ektrica è stata la conoscenza di Andrea e Fabrizio dalla scena rock, indie e anche funk . Questo ha fatto si di avere nella programmazione sempre mille sfumature musicali. Sono loro due che si consultano sulla scelta degli artisti. La nostra differenza con la maggior parte dei club sta nel fatto che Andrea e Fabrizio sono prima di tutto dj e poi promoter, e questo li porta a chiamare artisti di cui loro stessi suonano i dischi.

Qual è il gruppo/ artista, tra quelli che avete ospitato, per il quale ne andate più fieri?

A parte quest’anno che abbiamo lanciano noi il filone Ed Banger a Roma (sono mesi e mesi che hanno date in tutto il mondo, un successo planetario), i Mandy della Get Physical, ormai straconosciuti in tutto il mondo, hanno fatto la loro prima data fuori dalla Germania da noi.
Ricordo ancora che mentre erano in macchina con Andrea gli fecero: “Ma veramente tu che stai in Italia conosci la nostra etichetta?”
Assurdo.

Qual è stata la serata che non dimenticherete mai?

Ovviamente quella con i Justice, record assoluto di presenze (e pure di spese), un’organizzazione immensa dietro, e tanta fatica. Però la gente si è davvero strappata i capelli. E’ poi ormai nella storia di L-Ektrica l’annuale mitica festa di natale con Francisco.
Sinceramente spero che anche la festa dei 5 anni diventi memorabile.

justice.jpg

Per questo compleanno avete scelto un quartetto,composto da Busy P Marco Passarani The Glimmers e Rodion, che si alterneranno nelle due sale. Scelta musicale o affettiva?

Vogliamo fare un super festone anche davvero per ringraziare tutti quelli che ci hanno seguito e sostenuto con affetto, una vera festa di compleanno. Per questo la scelta degli artisti è stata in minima parte dettata dall’importanza e dal richiamo del nome. Abbiamo chiamato artisti che avessero già suonato a L-Ektrica (tutti più volte) e con i quali abbiamo instaurato negli anni un vero rapporto di stima e amicizia. Infatti hanno tutti accettato con entusiasmo!!
(Vedi pure il fatto che me li porterò a cena a casa mia.Come quando sono venuti i Munk, Headman e qualcun’altro che ora non ricordo).
Un rapporto ‘vero’ insomma!

Pensavate sinceramente di arrivare fin qui e di diventare un punto di riferimento settimanale a livello musicale per molte persone ?

Era l’obiettivo, il sogno che voglio far crescere e consolidare ancor di più!!

Se poteste scegliere un super ospite da portare nella vostra serata, chi
scegliereste?

Non sò. A questa domanda dovrebbero rispondere Andrea e Fabrizio….

Intanto comunque aspettatevi sempre sorprese da L-Ektrica!!!