Intervista a Marcello – Sneakers Collector dagli ’80

Intervista a Marcello – Sneakers Collector dagli ’80

Image Hosted by ImageShack.us

Abbiamo Incontarto uno dei più grandi collezionisti di Sneakers d’Italia e d’Europa. Presente da anni sul campo ha fatto della sua passione un lavoro, collaborando a tempo pieno con i grandi del mercato quali Nike e Fila.
E’ forse ora di chiedergli qualche consiglio sulla situazione attuale…

T.Ciao Marcello,

M.Ciao Luca,

T.Come hai iniziato a collezionare sneakers?

M.Non c’è una data precisa, è stato comunque durante l’adolescenza che coincideva con il boom delle sneakers in Italia (80-85).Erano Adidas nel 90% dei casi e raramente le prime nike che hanno cominciato ad esportare in Italia dal ’82, con un solo importatore fino al ’89. Era merce rara.

Image Hosted by ImageShack.us

Io cominciai con delle Adidas Rom ed SL72. Poi nell 86 le prime Pegasus Nike, con la suola aria non visibile e da allora ho sempre cercato in giro.
T. a che punto sei ora?
M. Avendo la fortuna di viaggiare all’estero ho accumulato quasi 700 paia di scarpe,.
Ora che questo per me è più un lavoro che un hobby mi sono dovuto dare una calmata, un paio di anni fa viaggiavo per le scarpe e nel tempo libero compravo scarpe. Ora, privandomi soprattutto della sezione basket, mi sono calmato parecchio. Prediligo le runnings anche se quello basket è sicuramente il settore che rende di più.

Image Hosted by ImageShack.us

T. Da cosa è costituita la tua collezione?
M.Soprattutto di modelli running e tennis dal ’70 all’86, non oltre. Tra queste prediligo una Lotto John Newcombe che lui stesso indossava nel ’74-’76 durante la fine della sua carriera. Questo non è sicuramente tra i modelli più rari e costosi ma per me è sentimentalmente rilevantissimo…E poi Adidas, le Tornado blu che Marley indossa in quasi tutte le sue copertine, poi la Zodiac dei primi ’80 che nonostante il successo sono scomparsa anche dai mercati di collezionisti.

Image Hosted by ImageShack.us

Io la trovai come fondo di magazzino da un commerciante romano.
T. Ultimamente c’è stata l’esplosione di LimitedEdition e collaborazioni intraprese da un pò da tutti i Brands. Cosa ne pensi?
M. Forse questo ha ucciso il mercato collezionistico – O meglio – sia che tu lo faccia per passione che per soldi la situazione attuale è di forte ribasso. E ciò è dovuto al fatto che difficilmente, con tutte le riedizioni che si trovano in giro, si pùò trovare qualcuno che ha ancora voglia di comprare le originali. Una Jordan 1 la vendevi prima attorno ai 1500 Euro mentre ora con il dollaro anche in forte ribasso non supera i 1000 euro.

Image Hosted by ImageShack.us

T. Ma si può ritenere collezionista chi compra una riedizione?
M. Beh di collezionisti veri ce ne sono pochi, In Italia ce ne sono forse tre me compreso, Negli stati uniti essere collezionista d’altra parte è molto più facile, in Europa è più difficile, e cmq non è il numero di scarpe che fa la collezione, è quanto tu conosci ciò di cui sei appassionato, la storia delle aziende, dei modelli, quando e come sono entrate nel mercato nuovi e vecchi marchi.
T.E cosa è rimasto di buono?
M. Collaborazioni ce ne sono talmente tante che qualcosa di buono esce per forza. Reputo che L’idea di Nike SB sia di buona concezione, pur rimanendo una operazione di marketing ha aiutato lo skate a diventare istituzionale, oppure la collaborazione di Nike – ancora – con Junya Watanabe di Comme des Garcons per la replica di scarpe vintage del ’70 che, aldilà del fattore modaiolo, ha riportato alla luce modelli impopolari portando i collezionisti a guardare oltre le airjordan che rappresentavano il classico modello da collezione.
T. Ed il futuro?
M.Tutti i modelli usciti negli ultimi anni saranno tra poco modelli da collezionare. Nel ‘70 i modelli erano pochi, ora sono migliaia e per forza di cose chi comincerà o continuerà a collezionare dovrà occuparsi solo di un settore specifico se non vuole correre il rischio di avere una conoscenza solo vaga di quello che dovrebbe essere il suo campo. Quindi buona fortuna….

Le foto su questo articolo: 1. Una Piccola parte della collezione. 2. Adidas ElDorado per RUNDMC 3. Nike Astrograbber 4. Adidas Zodiac 5. (Chiaramente) le primissime AirJordan le AJ1

  • barba

    QUELLE NIKE NON SONO ASTROGRABBBER M

  • enrico da roma

    ti prego dimmi dove si possono trovare le zodiac!!!!! le portavo nel lontano 1982-83, le ho comprate per due volte poi non le ho piu’ trovate!!!! e possibile trovarle ancora, e se si a che prezzo si possono acquistare??? grazie!!!!

  • Piergiorgio

    Salve,

    ho trovato un pò di fondi di magazzino…possono interessare?

    3333095710

  • Provider

    assolutamente si.