Klaxons – Myths Of The Near Future

Klaxons – Myths Of The Near Future

Alcuni di voi già li conosceranno visto che il loro album “Myths Of The Near Future” è uscito a Marzo, ma per chi ancora non ha scoperto questa band, è arrivato il momeno di dare un bell’ascolto a questo trio britannico.I Klaxons, defeniti come la più originale espressione del neonato new-rave, sono anche il risultato del perfetto funzionamento di myspace.Nati e conosciuti grazie a questo contenitore di idee, hanno trovato in “Magik” il loro trampolino di lancio, che li ha fatti conoscere alla Polydor con la quale hanno poi pubblicato “Myths Of The Near Future”, loro primo album.

Suoni new-wave, indie-rock come in “Gravity’s Rainbow”, loro primo singolo, si avvicendano con sonorità punk-funk e cantate in falsetto come in “It’s Not Over Yet”(video sopra) .
A stutticare piacevolemte l’udito “Golden Skans” e “Two Receivers” che apre l’album.
Sirene spiegate e un urlo invocatore, fanno balzare dalla sedia e incominciare a ballare, il tutto grazie a “Atlantis To Interzone” spaccato punk-rock. Troppo esosa a mio parere “Four Horsemen of 2012” per il suo stile metal che si distacca in maniera pesante dai restanti suoni. In complesso un’album che si allontana in maniera meritevole dal marasma di cd di band U.K. e che a mio parere darà un più che discreto successo a questa band paragonabile, per stile d’emersione, a quello dei loro coetani Block Party.